Ita – Thai wedding day
Oriente Thailandia Trips

Ita – Thai wedding day

Ho sempre adorato i matrimoni. Intendiamoci, non sono una romanticona, ma i matrimoni sono sempre occasione per passare una bella giornata con gli amici e per festeggiare l’amore che lega due persone.

Se poi il matrimonio in questione è fra un amico italiano e una meravigliosa ragazza Thai, allora davvero il tutto diventa ancora più emozionante.

Franceso ed Emmie sono una stupenda coppia italo-thai che ha deciso di convolare a nozze in quel di Bangkok lo scorso novembre. Io, Valeria e Paola riceviamo la nostra bella partecipazione e ci organizziamo per il nostro weekend a Bangkok.

Il matrimonio è domenica mattina e decidiamo di partire sabato all’alba con l’obiettivo di trascorrere la giornata da turiste. Il nostro hotel si trova un po’ fuori da Bangkok, ma lo raggiungiamo comunque agevolmente grazie al transfer che la titolare dello stesso ci ha organizzato. Arriviamo a destinazione in circa 30 minuti e ci troviamo in una struttura immersa nel verde e dall’atmosfera molto bucolica.



Booking.com

La titolare dell’hotel si rende subito disponibile a supportarci per i transfer e infatti ci chiama un taxi per raggiungere il centro città. La nostra destinazione è il Chatuchak Market, uno dei più immensi mercati del mondo, praticamente una città! Iniziamo a vagare per le vide del market in mezzo a mercanzia di ogni genere e in mezzo a mille mila persone provenienti da tutto il mondo. Adocchiamo una bancarella che vende degli zaini molto belli e ci fermiamo a guardarli, dal momento che Paola era giusto alla ricerca di uno zaino nuovo. Immediatamente il proprietario della bancarella ci nota e inizia a illustrarci le potenzialità di questo zaino che pare calato direttamente dalla luna tanto è particolare! Alla fine della spiegazione, preso da un inspiegabile entusiasmo, il nostro amico ricomincia tutto da capo, aprendo e chiudendo zip e mostrando con orgoglio il suo prodotto. Alla terza volta che ci spiega nuovamente le caratteristiche di questo benedetto zaino, Paola prende in mano la situazione, tira fuori i soldi e blocca l’ennesima descrizione appena iniziata. Continuiamo quindi il nostro giro, compriamo delle saponette, una pashmina, un abitino, facciamo una piccola sosta per il pranzo e alla fine lasciamo il market per dirigerci al più vicino (si fa per dire) Subway e comprare la nostra cena da asporto: l’indomani mattina la sveglia ci tirerà giù dal letto molto presto, quindi decidiamo di trascorrere la nostra serata tranquille in hotel.



Booking.com

Una volta procacciata la cena quindi fermiamo un taxi per tornare in hotel. Il nostro simpatico autista ci sorride, ma immediatamente capiamo che non comprende una sola parola di inglese. Gli mostriamo quindi la mappa direttamente dal cellulare e dopo pochi secondi ci si gela il sangue nelle vene: l’autista ci fa capire che non ci vede bene.. e quindi come diavolo fa a guidare? L’incoscienza prende il sopravvento e – quando in qualche modo capisce dove deve portarci – scoppiamo in una fragorosa risata e ci affidiamo al nostro destino. Con quel poco di buon senso che ci è rimasto cerchiamo di seguire il percorso da Maps e ci accorgiamo che qualcosa non va. Cerchiamo quindi di comunicare all’autista che deve girare a sinistra, ma chiaramente con l’inglese non ci riusciamo. E così Paola prende in mano la situazione e comincia a indicare con la mano la sinistra mugugnando versi incomprensibili. Per qualche oscuro motivo il tassista capisce perfettamente i versi di Paola e finalmente imbocca la strada giusta. Nel frattempo io sto ridendo come una pazza fino alle lacrime per smettere solo una volta arrivate a destinazione.

Dopo una doccia rigenerante consumiamo il nostro poco salutare panino di Subway accompagnato da una birra e andiamo a dormire.

La mattina del giorno dopo, come previsto, ci alziamo prestissimo e ci prepariamo. La location del matrimonio, che di fatto è la casa della famiglia della sposa, è a circa 30 minuti dal nostro hotel e la raggiungiamo con un taxi prenotato dalla deliziosa titolare dell’hotel.

E’ una giornata caldissima, come sempre a Bangkok, e già alle 8 del mattino la temperatura è ben al di sopra dei 30 gradi. Ad accoglierci al nostro arrivo troviamo lo sposo, già pronto con il suo bellissimo abito tipico nei toni dell’oro e – come ogni sposo che si rispetti – già molto nervoso ed emozionato. Poco dopo incontriamo anche la sposa che è indescrivibilmente bella. Emmie è una delle ragazze thai più belle che io abbia incontrato da quando vivo in Thailandia e lo è anche normalmente, senza trucco, negli abiti casual di ogni giorno. Oggi però è davvero un raggio di sole, di una bellezza incredibile. Il suo abito, anch’esso nei toni dell’oro, le regala una luce speciale, l’acconciatura arricchita da gioielli e fermacapelli tipici le dona un aspetto che sfiora la perfezione.

Veniamo invitati a condividere una sorta di colazione con la famiglia di Emmie mentre gli sposi si preparano a iniziare le celebrazioni. Ovviamente si tratta di cibo speziato e piccante nonostante siano ancora le 9:30 del mattino, ma non poteva essere altrimenti!

Ed ecco che finalmente inizia la cerimonia: il primo step è un’offerta di cibo, fiori, frutta e denaro da parte dei familiari e degli invitati. Ognuno di noi quindi prende da un tavolo una delle offerte e in fila per due ci dirigiamo verso il punto in cui le stesse vengono accettate dalla famiglia della sposa e posizionate all’interno della loro casa. Dopodiché ci raccogliamo tutti dentro casa intorno agli sposi che siedono a terra vicino alle offerte appena ricevute. Un officiante vestito di bianco inizia i riti benedicendo gli sposi e le offerte, mentre i genitori della sposa si posizionano anch’essi seduti a terra, davanti agli sposi.

E’ difficile riportare tutto quello che è successo nelle circa 2 ore successive. Tuttavia la parte più interessante ha riguardato l’offerta di denaro. La tradizione vuole che lo sposo riconosca una certa somma di denaro per “rimborsare” alla famiglia della sposa dei costi sostenuti per la sua educazione in vista del suo futuro ruolo di moglie. Una delle offerte era infatti composta da diverse mazzette da 100 e 500 baht che alla fine del rito vengono infagottate e portate via in spalla dalla mamma della sposa!

Il rito si è concluso con il classico scambio degli anelli e con i pensieri e gli auguri di tutti gli invitati.

Arriva il momento del pranzo, quindi ci accomodiamo tutti nei tavoli apparecchiati all’aperto e iniziano ad arrivare le portate di cibo thai. Gli sposi fanno foto e girano per i tavoli come in ogni matrimonio che si rispetti. Finito il pranzo veniamo nuovamente invitati in casa per un piccolo rito che si svolge in camera da letto. Gli sposi ai piedi del letto osservano i genitori della sposa che si esibiscono in una breve spiegazione mimata di quello che succede fra una coppia di sposi novelli la prima notte di nozze. Finita la spiegazione gli sposi vengono lasciati soli per qualche minuto mentre tutti aspettano fuori dalla porta per poi aprirla a sorpresa pochi minuti dopo. Ovviamente questo momento è accompagnato da risate e ilarità, fino al momento in cui Francesco esce dalla camera commosso e tutti quanti ci commuoviamo insieme a lui!

La giornata prosegue con musica e brindisi fino a tarda sera. Gli sposi, finalmente rilassati e felici, tornano agli abiti di tutti i giorni. Piano piano gli invitati iniziano ad andare via e la giornata va concludendosi definitivamente.

Partecipare a un matrimonio a Bangkok è stato davvero un grande privilegio che ricorderò sempre con grande piacere.

Il nostro volo riparte la mattina presto del lunedì e così torniamo nella nostra bella Chiang Mai con un’esperienza unica e indimenticabile.



Booking.com

Foto

    Gli ultimi articoli visualizzati...

    Le Farfalle di Siem Riep

    L’arrivo a Chiang Mai

    Koh Tao – Vita da Diver… continua

    Elephant Farm in Chiang Mai

    To do e Not to do

    Disqus shortname is required. Please click on me and enter it

    LEAVE A COMMENT

    Febbre d'Oriente

    Come trovarci

    Indirizzo
    Via Piobesi 24
    10135 Torino (TO)